Apr 4 2017

Caserta, detenuto si ferisce in carcere e colpisce gli agenti con il suo sangue

Una scena quasi da film splatter si è consumata ieri all’interno del carcere di Carinola, nella provincia di Caserta. Nel pomeriggio di ieri, un detenuto di origine maghrebina ha afferrato una lametta e si è volontariamente ferito, per poi schizzare il suo sangue su tre agenti della Polizia Penitenziaria giunti ad aiutarlo. Il detenuto ha anche colpito e ferito in maniera lieve altri 5-6 agenti accorsi in aiuto dei colleghi, nel tentativo di riportare alla calma il maghrebino. I tre Continue reading


Mar 19 2014

Sanita’: medici penitenziari, 60-80% detenuti e’ malato

0tabella-salute-carcereUna piccola città malata, con il 60-80% della popolazione colpita da una patologia. E’ questa la fotografia della salute dei detenuti italiani (64 mila in totale), scattata dalla Società italiana di medicina e sanità penitenziaria (Simspe) e presentata oggi a Roma. Un detenuto su due soffre di una malattia infettiva, quasi uno su tre di un disturbo psichiatrico, circa il 25% è tossicodipendente. “Purtroppo è una popolazione giovane, ma con problemi di salute anche molto gravi – spiega all’Adnkronos Salute Sergio Babudieri, presidente di Simspe onlus – Lo dimostra anche lo studio recente condotto dalla Simspe in 35 istituti, con 15 mila detenuti coinvolti (circa il 25% del totale), dal quale è emerso che solo 1 detenuto su 4 ha fatto il test per l’Hiv. Continue reading


Mar 14 2014

Carcere di Sant’Anna, detenuto dà in escandescenze e distrugge la cella

 

prison


Un detenuto extracomunitario ristretto nel carcere di Modena ha distrutto i suppellettili della cella più volte

 


Continue reading


Feb 1 2014

Marassi: inghiotte pile per evitare l’espulsione

cordatesaGenova. Ha inghiottito alcune pile per evitare l’espulsione. L’episodio sarebbe avvenuto nel carcere di Marassi. A renderlo noto il sindacato di polizia penitenziaria Sappe. Protagonista un detenuto tunisino, che è stato immediatamente soccorso dagli agenti della polizia penitenziaria e trasferito in ospedale.

Il segretario del sindacato di polizia Roberto Martinelli ha rinnovato l’appello affinché “il Governo Continue reading


Gen 28 2014

Detenuti nel carcere di Marassi si cuciono la bocca.

cordatesaUn detenuto algerino, trasferito da poco nel carcere di Marassi da Sanremo, si è cucito la bocca per protesta.

L’uomo, condannato a 30 anni per omicidio, ha usato ago e filo per compiere il suo gesto di protesta.

Gli agenti di polizia penitenziaria se ne sono accorti e hanno avvisato immediatamente i sanitari.

Fonte

Poco più tardi un altro detenuto ha inghiottito delle pile per evitare il trasferimento. Il detenuto, tunisino, ha inghiottito 4 pile per evitare che fosse eseguito il provvedimento di espulsione dall’Italia. L’uomo, subito soccorso dagli agenti della Polizia penitenziaria, e’ stato trasferito in ospedaleCarcere Marassi detenuto cuce bocca

Un detenuto marocchino condannato in primo grado per omicidio e detenuto nella prima sezione della casa circondariale di Genova Marassi si è cucito la bocca con del fil di ferro.

SI tratta del terzo caso del genere in poche settimane. Lo ha reso noto Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del sindacato autonomo di polizia penitenziaria Sappe.

«L’ultimo evento critico in ordine di tempo all’interno di un carcere è accaduto giovedì mattina – scrive Martinelli in una nota -, dove un detenuto nordafricano, un marocchino detenuto per il reato di omicidio ristretto nella I Sezione del carcere di Marassi, ha prima dichiarato lo sciopero della fame e poi si è completamente cucito la bocca con del fil di ferro. E’ il terzo caso accaduto in pochi giorni nel carcere di Genova».

«Oggi in Liguria ci sono piu’ detenuti che nel dicembre 2010 – scrive ancora Martinelli -: il 31 dicembre 2010 erano 1.675 e lo scorso 31 dicembre 2013, nonostante tre leggi cosiddette ‘svuota-carceri’ dal 2010 a oggi, i detenuti erano 1.703».

Fonte

 


Nov 26 2013

Pesaro – detenuto si ferisce gravemente e aggredisce tre agenti penitenziari

cordatesaAldo Di Giacomo, segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria Spp, ha comunicato che i giorni scorsi un detenuto marocchino si è volontariamente procurato delle gravi ferite e successivamente ha aggredito tre agenti.

Il detenuto, durante il trasporto all’ospedale in seguito alle gravi ferite che si è inferto volontariamente, ha aggredito tre agenti penitenziari di scorta che sono Continue reading


Nov 10 2013

Detenuto bevve detersivo in carcere: condannato a pagare 45 mila euro

cordatesaCUNEO – Condannato a pagare 45 mila euro perchè minacciò gli agenti di polizia penitenziaria di togliersi la vita. Lo ha deciso stamattina il tribunale di Cuneo per A.N., detenuto, a giugno 2012, al carcere del Cerialdo.

 Il reato è minaccia contro pubblico ufficiale. Era in una cella di isolamento per scontare una sanzione disciplinare. Chiese di avere degli indumenti minacciando che, se non glieli avessero Continue reading


Ott 21 2013

Da Monza per testimoniare detenuto ferisce una guardia

cordatesaMonza –  Avrebbe dovuto testimoniare in un processo a Rimini, invece, trasferito da Monza al carcere della città romagnola, prima ha tentato di impiccarsi al lettino del carcere e poi ha ferito un agente con una lametta. Protagonista, al carcere dei Casetti, a Rimini, un detenuto marocchino di 22 anni. Trasferito lunedì dalla casa circondariale di via Sanquirico, già mercoledì durante un torneo calcistico tra detenuti, ha fomentato che si è subito trasformata Continue reading


Ott 20 2013

Ingoia lametta, la protesta di un detenuto

cordatesaUn gesto eclatante di autolesionismo è stato compiuto questa mattina in tribunale a Parma, dove un detenuto di origini sarde a processo per evasione dai domiciliari (si tratta del 24enne L.S.) ha ingoiato una lametta per protestare, come da lui stesso dichiarato, contro le condizioni di detenzione nel carcere di Ferrara.

Il giovane detenuto, che risulta avere problemi psichici e di tossicodipendenza, avrebbe Continue reading


Ott 2 2013

Genova, detenuto si ferisce per ottenere trasferimento cella

cordatesa(Adnkronos) – Un detenuto si e’ autolesionato nel carcere genovese di Marassi, ferendosi con una lametta da barba. E’ quanto riferisce il sindacato di polizia penitenziaria – Sappe. “Il detenuto -spiega Roberto Martinelli, segretario generale del Sappe – voleva cambiate cella e per ottenere il trasferimento, nonostante l’agente del piano gli stesse spiegando come compilare l’apposita richiesta, si Continue reading