Gen 28 2014

Detenuti nel carcere di Marassi si cuciono la bocca.

cordatesaUn detenuto algerino, trasferito da poco nel carcere di Marassi da Sanremo, si è cucito la bocca per protesta.

L’uomo, condannato a 30 anni per omicidio, ha usato ago e filo per compiere il suo gesto di protesta.

Gli agenti di polizia penitenziaria se ne sono accorti e hanno avvisato immediatamente i sanitari.

Fonte

Poco più tardi un altro detenuto ha inghiottito delle pile per evitare il trasferimento. Il detenuto, tunisino, ha inghiottito 4 pile per evitare che fosse eseguito il provvedimento di espulsione dall’Italia. L’uomo, subito soccorso dagli agenti della Polizia penitenziaria, e’ stato trasferito in ospedaleCarcere Marassi detenuto cuce bocca

Un detenuto marocchino condannato in primo grado per omicidio e detenuto nella prima sezione della casa circondariale di Genova Marassi si è cucito la bocca con del fil di ferro.

SI tratta del terzo caso del genere in poche settimane. Lo ha reso noto Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del sindacato autonomo di polizia penitenziaria Sappe.

«L’ultimo evento critico in ordine di tempo all’interno di un carcere è accaduto giovedì mattina – scrive Martinelli in una nota -, dove un detenuto nordafricano, un marocchino detenuto per il reato di omicidio ristretto nella I Sezione del carcere di Marassi, ha prima dichiarato lo sciopero della fame e poi si è completamente cucito la bocca con del fil di ferro. E’ il terzo caso accaduto in pochi giorni nel carcere di Genova».

«Oggi in Liguria ci sono piu’ detenuti che nel dicembre 2010 – scrive ancora Martinelli -: il 31 dicembre 2010 erano 1.675 e lo scorso 31 dicembre 2013, nonostante tre leggi cosiddette ‘svuota-carceri’ dal 2010 a oggi, i detenuti erano 1.703».

Fonte

 


Ott 20 2013

Ingoia lametta, la protesta di un detenuto

cordatesaUn gesto eclatante di autolesionismo è stato compiuto questa mattina in tribunale a Parma, dove un detenuto di origini sarde a processo per evasione dai domiciliari (si tratta del 24enne L.S.) ha ingoiato una lametta per protestare, come da lui stesso dichiarato, contro le condizioni di detenzione nel carcere di Ferrara.

Il giovane detenuto, che risulta avere problemi psichici e di tossicodipendenza, avrebbe Continue reading


Ott 20 2013

Detenuto protesta contro il trasferimento, feriti due poliziotti

cordatesaTre agenti della polizia penitenziaria del carcere fiorentino di Sollicciano al pronto soccorso dopo l’intervento per calmare un detenuto. La prognosi è di alcuni giorni.

E’ successo oggi a Sollicciano. Il detenuto, un magrebino ”pluripregiudicato per reati connessi alla droga”, ha messo in atto una protesta nel tentativo di Continue reading


Ott 8 2013

Lettera del prigioniero in lotta Davide Delogu

cordatesaNon potendo realizzare altre iniziative piu’ efficaci, in quanto sottoposto al totale isolamento del regime del 14bis, in una sezione d’isolamento dell’AS1, in merito alla mia “intenzione di evadere” e “promotore e organizzatore di forme di protesta”, come cita il capo assasino del dap.
Comunico la mia partecipazione allo sciopero della fame, dal Continue reading


Set 24 2013

Ennesima aggressione in carcere, due agenti picchiati da un detenuto

cordatesaEnnesima aggressione in carcere a Torino. A denunciarlo è il sindacato autonomo di polizia penitenziaria, l’Osapp, che già più volte in passato aveva portato alla luce i problemi, sempre crescenti, che devono quotidianamente affrontare gli agenti.

Un detenuto marocchino di 27 anni ha aggredito due poliziotti. “L’episodio di ieri – dichiara il segretario generale Leo Beneduci – al di là delle dirette conseguenze la dice lunga sulla Continue reading


Ago 23 2013

Detenuto a Padova in sciopero della fame e della sete

cordatesaC’è un uomo nel carcere di Padova che dallo scorso 4 Luglio  è in sciopero della fame e della sete.

Si chiama Roverto Cobertera e per illustrare la sua storia riprendiamo i due articoli della redazione di Ristretti Orizzonti, pubblicato lo
scorso 6 luglio.

Di seguito il diario di questi giorni, che Roverto ci ha fatto pervenire.

Credo che ogni commento sia assolutamente superfluo, quello che è necessario, invece, è che chi può si sbrighi a dare una risposta a
questa urla, prima che diventino davvero mute.

LOTTARE PER DIMOSTRARE LA PROPRIA INNOCENZA Continue reading


Ago 5 2013

Incendio al carcere di Marassi – Dieci intossicati

cordatesa5 agosto 2013 –  Genova – L’incendio appiccato da un detenuto nel carcere di Marassi ha provocato l’intossicazione da fumo per ben 10 agenti di polizia penitenziaria ed il Sappe, sindacato che rappresenta la categoria, lancia nuovamente l’allarme per il sovraffollamento delle celle.

“La tensione resta alta in carcere- scrive in un comunicato il Sappe – nel 2012 ben 29 tentati suicidi, 92 atti di autolesionismo e 8 decessi per cause naturali. Oltre 110 le colluttazioni ed i ferimenti”
“Nelle carceri della Liguria, dove sono Continue reading