Caserta, detenuto si ferisce in carcere e colpisce gli agenti con il suo sangue

Una scena quasi da film splatter si è consumata ieri all’interno del carcere di Carinola, nella provincia di Caserta. Nel pomeriggio di ieri, un detenuto di origine maghrebina ha afferrato una lametta e si è volontariamente ferito, per poi schizzare il suo sangue su tre agenti della Polizia Penitenziaria giunti ad aiutarlo. Il detenuto ha anche colpito e ferito in maniera lieve altri 5-6 agenti accorsi in aiuto dei colleghi, nel tentativo di riportare alla calma il maghrebino. I tre agenti colpiti dal sangue del detenuto sono stati ricoverati in ospedale per essere sottoposti a tutti gli accertamenti del caso.

“Detenuti di questo genere non devono essere internati in strutture detentive ‘attenuate’ come quella di Carinola. Si tratta di un soggetto pericoloso che andava recluso altrove. Solidarietà ai colleghi rimasti contusi” ha dichiarato Ciro Auricchio, segretario regionale dell’Uspp, l’unione dei sindacati della Polizia Penitenziaria.

Fonte


Comments are closed.