Marassi: inghiotte pile per evitare l’espulsione

cordatesaGenova. Ha inghiottito alcune pile per evitare l’espulsione. L’episodio sarebbe avvenuto nel carcere di Marassi. A renderlo noto il sindacato di polizia penitenziaria Sappe. Protagonista un detenuto tunisino, che è stato immediatamente soccorso dagli agenti della polizia penitenziaria e trasferito in ospedale.

Il segretario del sindacato di polizia Roberto Martinelli ha rinnovato l’appello affinché “il Governo potenzi le espulsioni degli stranieri detenuti in Italia” come una delle soluzioni al sovraffollamento delle carceri.

Fonte


Comments are closed.