Mar 14 2017

Vercelli – Sventano incendio in carcere, al pronto soccorso cinque agenti

Cinque agenti di polizia penitenziaria sono finiti al pronto soccorso dopo avere sventato un principio di incendio nel carcere Billiemme di Vercelli. Ad appiccare le fiamme a tutto ciò che era nella propria cella, è stato un uomo di origine nordafricana che è detenuto nel reparto Transito. Solo l’intervento degli agenti, rimasti leggermente intossicati, ha evitato che il fuoco si propagasse altrove, e che il detenuto rimanesse ferito. L’episodio, a quanto riferisce Continue reading


Set 15 2013

Botte in carcere, feriti tre agenti mentre tentano di sedare la rissa

cordatesaUDINE – Il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe), denuncia un’aggressione a tre agenti di Polizia penitenziaria, avvenuto all’interno del carcere di Udine. «Mercoledì mattina – informa il segretario nazionale, Donato Capece – è improvvisamente scoppiata, per futili motivi, una colluttazione tra i detenuti, tutti stranieri, di una stessa cella. Il personale è intervenuto per riportare l’ordine e, già in quella Continue reading


Set 12 2013

Napoli. Botte tra detenuti durante la messa: feriti gli agenti del carcere

cordatesaBotte tra detenuti durante la messa: nel carcere di Poggioreale restano feriti gli agenti di polizia penitenziaria intervenuti per fermare l’aggressione. Lo rende noto il segretario generale del sindacato Osapp, Pasquale Montesano, che racconta così l’episodia: «Durante la messa della domenica dove erano presenti i raparti Avellino, Torino e Firenze (circa 150 detenuti) con soli 4 agenti Continue reading


Giu 23 2013

Crotone, scontri nel Cie di S. Anna, poliziotti feriti

cordatesaE’ stato ancora una volta luogo di scontri il Centro di identificazione e espulsione “S. Anna” di Crotone, che si trova all’interno del centro per migranti più grande d’Europa.

La notte scorsa alcuni ospiti del centro, hanno protestato arrivando anche allo scontro con le forze dell’ordine presenti, alcuni dei quali sono stati feriti.

Gli agenti sono stati colpiti da spranghe e da Continue reading


Feb 13 2013

Detenuto costruisce punteruolo e ferisce quattro agenti

L’uomo, nel carcere pratese della Dogaia, ha ricavato l’arma dal manico di un cucchiaio. Ha aperto anche la cella

coltellataQuattro agenti di polizia penitenziaria sono stati aggrediti da un detenuto italiano di 28 anni, ieri nel carcere pratese della Dogaia, che li ha colpiti con un punteruolo rudimentale dal manico di un cucchiaio.
Il detenuto, in carcere per furto, rapina e evasione, era in una cella di isolamento. Dopo la scontro gli agenti sono dovuti ricorrere alle cure mediche dell’ospedale Misericordia e Dolce di Prato. L’episodio è stato segnalato dal segretario generale del sindacato ‘Sappe’ (Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria), Donato Capece. Il detenuto prima ha dato un cazzotto all’agente che gli si è avvicinato, poi è riuscito a picchiare gli altri tre con il punteruolo. Testate, calci pugni.
E’ persino riuscito ad aprire la cella. “Nonostante tutto – spiega Capece – i colleghi della polizia penitenziaria sono riusciti ad evitare più gravi conseguenze. A loro va naturalmente tutta la nostra vicinanza e solidarietà, ma ci domandiamo quante aggressioni ancora dovrà subire il nostro personale di polizia penitenziaria perchè si decida di intervenire concretamente sulle criticità di Prato”.

Fonte


Gen 23 2013

Non vuole rientrare in carcere: detenuto picchia 3 agenti penitenziari

Bruce-lee-GROSSETO – Non voleva rientrare nella sua cella del carcere di Via Saffi, così un detenuto albanese ha cercato di ribellarsi, scagliandosi contro tre agenti della Polizia Penitenziaria di Grosseto. Un episodio avvenuto questa mattina e che ha visto gli uomini della forza dell’ordine riportare ferite. A seguito dell’aggressione, infatti, gli agenti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Misericordia per le medicazioni del caso.

 


Gen 18 2013

Lite tra detenuti minorenni a Catanzaro, due agenti feriti

35-Teatro-carcere-minorile-pratelloNel carcere minorile di Catanzaro, all’ora di pranzo, e’ scoppiata una
lite tra detenuti minori, all’interno del refettorio; lite che non e’ degenerata in una vera e
propria rissa, da quanto ci riferiscono, solo grazie al pronto intervento degli agenti di polizia
penitenziaria, due dei quali hanno riportato ferite, anche alla testa, giudicate guaribili in dieci
giorni”. E’ quanto rendono noto Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del
Sappe, Sindacato autonomo di polizia penitenziaria, e Damiano Bellucci, segretario regionale.
”Da quanto abbiamo appreso uno dei minori coinvolti nell’episodio si era gia’ reso responsabile
di episodi analoghi – ricordano – cio’ testimonia la difficile realta’ operativa, anche negli istituti
per minori, proprio a causa del comportamento di molti giovani riottosi al rispetto delle regole
e spesso aggressivi e violenti. Riteniamo sia necessario intervenire con misure di rigore –
concludono i due sindacalisti – procedendo, se del caso, anche al trasferimento di coloro che si
rendono responsabili di episodi di violenza.

Fonte: Adnkronos