Nov 9 2017

Cagliari, arrestato anarchico per rapina

Diffondiamo da nobordersard

Martedì 31 ottobre il nostro compagno Paolo è stato arrestato, insieme ai suoi due complici, immediatamente dopo aver rapinato un ufficio postale in un quartiere periferico di Cagliari. Dopo l’uscita dalle poste i tre hanno tentato la fuga, ma l’infamata di un passante ha dato delle indicazioni troppo precise agli sbirri che hanno così potuto organizzare un accerchiamento e sono riusciti a intercettarli mentre si allontanavano.

Non è stata opposta alcuna resistenza, nell’auto sono stati ritrovati gli indumenti e le armi con cui era stata fatta la rapina.

A loro va tutta la nostra vicinanza e solidarietà. Non sappiamo i motivi che li hanno spinti a fare questa scelta, e non ci interessano. Sappiamo che chi si organizza per prendere allo Stato e ai padroni quel che gli serve, fa bene, sempre.

Ci fanno invece schifo quelle persone che per “senso civico” (così l’ha chiamato il questore di Cagliari) infamano chi si organizza e agisce per avere quel che gli serve, sottraendo a chi per sua natura è il peggior sfruttatore esistente al mondo, lo Stato. Continue reading


Mar 4 2017

Prigioniere | Cagliari – Maddalena Calore incarcerata a Uta

In attesa di maggiori informazioni, apprendiamo dalle veline riportate spettacolarmente dai media locali dell’arresto della compagna anarchica Maddalena Calore.

Da quanto si può intendere, durante la notifica e l’esecuzione di misure cautelari in carcere per una precedente condanna, perquisendo l’abitazione dove si trovava, i segugi della polizia avrebbero ritrovato materiale da utilizzare per condirne l’arresto.

Poco importa se la compagna avesse a casa materiale più o meno utile per attaccare questo mondo, ma è difficile fare luce tra le roboanti costruzioni di questurini e pennivendoli, dove in preda a frenesia cazzara, una pistola giocattolo per il softair diventa “una pistola”, mentre 5 petardi possono trasformarsi da bombe carta fino a “5 candelotti in grado di fare saltare in aria una macchina”.

Invitiamo chiunque avesse aggiornamenti e maggiori informazioni a scrivere a informa-a@autistici.org

Per scrivere alla compagna:

Maddalena Calore
Casa Circondariale di Uta
Strada II Ovest – 09010 Uta (Cagliari)

qua sotto l’articolo Continue reading


Mag 8 2014

L’appello disperato di Luca Saba: ‘’Se mi troverete impiccato in cella non sarà un suicidio’’

Suicidio-in-carcere

La signora Renata, madre del detenuto sardo di 24 anni Luca Saba, ci ha raccontato l’odissea del figlio che, da pochi giorni, è stato trasferito nel carcere di Cagliari dopo un periodo trascorso in vari istituti dell’Emilia Romagna. Il timore della donna è che Luca, dopo i numerosi pestaggi a cui ha dichiarato di essere stato sottoposto in varie carceri, possa morire in cella per mancate cure – soffre di patologie psichiche e anche fisiche – o, peggio, per un vero e proprio omicidio mascherato da suicidio. Continue reading


Ott 1 2013

Buoncammino: droga dentro la cella “E’ per uso personale”, detenuto assolto

cordatesaUn detenuto del carcere di Buoncammino viene trovato con della droga dentro la cella. “E’ per uso personale”, il Gup lo assolve.

Il Giudice per le udienze preliminari di Cagliari ha dichiarato il non luogo a procedere nei confronti di Maurizio Usai, 42 anni, detenuto nel carcere di Cagliari dal 2011 Continue reading


Ago 23 2013

Le fotografie dall’inferno Buoncammino La denuncia: degrado e sovraffollamento

cordatesaE’ quanto emerge dal sopralluogo effettuato nella struttura penitenziaria di Cagliari, dal segretario nazionale della Uilpa, Eugenio Sarno.

“Il carcere di Buoncammino è una struttura degradata, sovraffollata, inadeguata a ospitare 500 persone. In una cella da due persone ce ne sono sei, gli spazi sono angusti. Dove si cucina si va anche al bagno. Solo grazie all’impegno del personale della polizia penitenziaria, del direttore, regge in queste condizioni, ma si fa sentire la carenza di personale”.

E’ quanto emerge dal Continue reading


Lug 18 2013

Tenta il suicidio il detenuto che guidò la rivolta a Cagliari: salvato

cordatesaUn detenuto del carcere di S.Daniele a Lanusei, ha tentato di impiccarsi nella sua cella ed e’ stato salvato in extremis dagli agenti della polizia penitenziaria. L’uomo, in forte stato di agitazione, si trova ora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale cittadino e le sue condizioni per ora non sembrano destare particolare preoccupazione da parte dei medici. L’episodio in questione riguarda Mattia Deligia, (detenuto nel carcere nuorese da circa una settimana), dopo il suo trasferimento coatto da Buoncammino, avvenuto (lo Continue reading


Lug 10 2013

Cagliari, alta tensione a Buoncammino I detenuti: “Noi, trattati come bestie”

WELD_CO_K9_JAILNotte di tensione nel carcere di Buoncammino. Su uno striscione era scritto: “Non siamo bestie. Questa non è una rivolta, è un segno di protesta”.

C’è chi vuole andare nella colonia penale, chi chiede il permesso di uscire per lavorare e chi si lamenta per il sovraffollamento e le condizioni del carcere. Sarebbero queste le ragioni che hanno spinto ieri cinque detenuti della cella 72 del carcere di Buoncammino a protestare. Proprio nel giorno in cui il ministro della Giustizia Cancellieri si trovava in Sardegna per inaugurare il nuovo carcere di Sassari.

ALTA TENSIONE – Pentole e suppellettili contro le Continue reading