Feb 10 2018

Contro ogni gabbia, contro ogni oppressore – CELLO LIBERO

Diffondiamo da RoundRobin

CONTRO OGNI GABBIA, CONTRO OGNI OPPRESSORE. CELLO LIBERO!

Giovedì 8, verso le 23.30, a Saronno un compagno e una compagna vengono fermati sotto casa dalla polizia. I 6 agenti in borghese ammanettano subito il compagno. Insistentemente viene chiesto loro cosa stesse succedendo; la risposta è: “c’è stata una rapina e abbiamo la targa di questa macchina”. Una volta controllati i documenti gli sbirri capiscono di non aver trovato chi stavano cercando: tolte le manette, risalgono in macchina e se ne vanno a tutta velocità.

La storia della rapina puzza incredibilmente di cazzata.

Circa mezz’ora dopo alla stazione ferroviaria di Milano Cadorna vengono fermati quattro compagni da una decina di sbirri in borghese che si scagliano subito su uno dei quattro bloccandolo e cercando di ammanettarlo. Dopo vari minuti di parapiglia gli sbirri riescono ad arrestarlo senza dare informazioni sul motivo e sul luogo in cui lo porteranno. Continue reading


Ott 22 2017

Beppe trasferito a Torino

Diffondiamo da Macerie

Dal 13 ottobre Beppe si trova al carcere di Torino. Il 22 settembre dagli arresti domiciliari era stato trasferito a Regina Coeli perché le forze dell’ordine sostengono non abbia risposto a un controllo di routine.

Per scrivergli e sostenerlo:

Giuseppe De Salvatore

Casa Circondariale Lorusso e Cutugno,

via Maria Adelaide Aglietta 35

10149 Torino


Ott 4 2017

Lettera di Andrea dal carcere. Gioia e condivisione. Rabbia, determinazione, amore.

Diffondiamo da infoaut

Le vallette, 1 ottobre 2017, ore 14.30 circa

Primo giorno di detenzione, blocco b nuovi giunti

Gioia e condivisione

Sono entrato, dopo la trafila burocratica in matricola e dopo otto ore passate in questura, nella mia cella al secondo piano del blocco b – nuovi giunti, verso le 4 del mattino. Sereno nel cuore, lucido nella mente, solo un po’ stanco (per usare un eufemismo ) e provato dalle fatiche delle giornate di lotta e di lavoro appena trascorse.

il primo pensiero che mi ha accompagnato  prima di prendere sonno ha avuto il sapore della gioia e della condivisione: scorrono nitide le immagini delle intense Continue reading


Ago 31 2017

Torino, detenuto si impicca alle Vallette

Un detenuto nel carcere delle Vallette, a Torino, si è tolto la vita stamani, intorno alle 10,30, impiccandosi con un lenzuolo alla grata del bagno della cella. Si tratta di un uomo di 37 anni, di origini sinti. Era recluso nel padiglione C, al terzo piano. Sarebbe dovuto tornare in libertà nel 2019. E’ il secondo caso in meno di 24 ore nelle carceri italiane: un altro recluso, a Pisa, innescando un focolaio di rivolta nel carcere toscano.  “E’ il 39/o suicidio in un carcere dall’inizio dell’anno – commenta Leo Beneduci, segretario generale del sindacato Osapp – Continue reading


Dic 17 2013

Torino – Resoconto del presidio No Tav in solidarietà con Chiara, Mattia, Niccolò e Claudio

diffondiamo da macerie

cordatesaDecine di agenti in borghese che pattugliano l’area attorno alle Vallette e le principali vie di accesso al carcere, fermando e perquisendo macchine su macchine, trecento celerini (25 sono infatti i blindati che qualche manifestante ha contato) schierati nei tre punti dove solitamente si svolgono i presidi anticarcerari per impedire ai solidali di avvicinarsi troppo alle inferriate. E dietro le inferriate un bell’idrante, che non si sa mai. Questo lo schieramento predisposto Continue reading


Dic 17 2013

Vallette, agente di custodia uccide un ispettore e poi si spara

cordatesaSparatoria all’interno del carcere “Lorusso e Cotugno” delle Vallette. Un agente di custodia col grado di assistente capo ha ucciso a colpi di pistola un collega ispettore e poi si è sparato, morendo un’ora dopo in ospedale dove era stato ricoverato in fin di vita. L’omicida è Giuseppe Capitano, di 47 anni, sposato e padre di due figli, la vittima è Giampaolo Melis, di 52, anche lui sposato. Diversi i proiettili esplosi. L’ispettore è morto subito, l’uccisore è Continue reading


Dic 15 2013

Carceri: casi di scabbia tra detenuti a Torino

cordatesa(Adnkronos) – Casi di scabbia tra i detenuti al carcere delle Vallette di Torino. Lo denuncia l’Osapp, sindacato autonomo di polizia penitenziaria. “Gli agenti oltre al sovraffollamento ora si trovano a dover far fronte anche a rischi per la salute. Ci auguriamo – dice l’Osapp – che siano state adottate le misure opportune”. “Piove sul bagnato – commenta il segretario generale Leo Beneduci – aggiungiamo anche la scabbia tra i rischi che Continue reading


Dic 15 2013

Detenuto ferisce gravemente ad un occhio poliziotto penitenziario di Torino

cordatesaAggressioni in carcere: detenuto ferisce poliziotto ad un occhio.

Detenuto nel carcere delle Vallette con l’accusa di aver ucciso a coltellate i genitori, ha aggredito nel pomeriggio un agente di Polizia Penitenziaria. Il fatto non è accaduto all’interno del carcere, ma nel repartino psichiatrico dell’ospedale Molinette. Protagonista dell’aggressione Marco Del Vecchio, di Vasto, in Abruzzo, in Continue reading


Dic 13 2013

Presidio contro il carcere delle Vallette

cordatesaSabato 14 dicembre 2013 – ore 17.30 – concentramento davanti al capolinea del tram 3

PRESIDIO SOTTO IL CARCERE DELLE VALLETTE IN SOLIDARIETA’ CON CHIARA, MATTIA, NICCOLO’ E CLAUDIO

CONTRO GLI ATTACCHI REPRESSIVI ALLA RESISTENZA NO TAV!
IN SOLIDARIETA’ CON I COMPAGNI, LA COMPAGNA E TUTTI I PRIGIONIERI!

trenocentre


Dic 9 2013

Repressione NO TAV – Perquisizioni ed arresti a Milano e Torino

cordatesadiffondiamo da informa-azione

Ore 5 – Apprendiamo, con invito alla solidarietà diffusa, di un’operazione repressiva contro l’Asilo Occupato (in via Alessandria 12) e l’occupazione abitativa di via Lanino a Porta Palazzo, Torino.

A partire dalle 5 del mattino diversi veicoli della polizia intorno alle due occupazioni e l’irruzione all’interno degli spazi; gira voce di un tentativo di sgombero. Non è ancora chiaro di cosa Continue reading


Nov 26 2013

Lettera e proposta dalla sezione femminile nuovi giunti del carcere di Torino

diffondiamo da informa-azione

cordatesaQuesta lettera arriva dalla seconda sezione Nuovi Giunti femmile del carcere delle Vallete. Racconta le condizioni a cui sono costrette queste detenute e un episodio drammatico che hanno vissuto, censurato dall’amministrazione penitenziaria. Con coraggio e collettivamente propongono un momento di lotta il 4 dicembre, a cui è doveroso dare voce. E’ importante diffonderla il più possibile tra Continue reading


Nov 26 2013

O libertà, o…

diffondiamo da macerie

Domenica mattina durante il mercato abusivo di piazza dalla Repubblica, sono stati distribuiti questa locandina e il volantino di cui riportiamo il testo. Diversi passanti si sono fermati ad ascoltare gli interventi che si alternavano al microfono, per ricordare il recente suicidio di un detenuto nel carcere delle Vallette a Torino. Continue reading


Nov 12 2013

Carcere Vallette di Torino : detenuto si uccide

cordatesaAncora un suicidio nelle carceri italiane. Un detenuto di 25 anni si è impiccato nella sua cella alle Vallette di Torino. Doveva scontare una pena per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, con fine a giugno 2014. “Si tratta del 43° suicidio in carcere dall’inizio dell’anno e del 139° decesso avvenuto in relazione all’attuale situazione carceraria nazionale -denuncia il segretario nazionale Continue reading


Set 21 2013

Fuori dal carcere Paolo e Forgi

Diffondiamo da infoaut

cordatesaFuori dal carcere Forgi e Paolo, rinchiusi da 21 giorni alle Vallette, in seguito al loro arresto mentre si recavano all’iniziativa notav prevista all’interno della settimana di campeggio universitario. Il tribunale del riesame di Torino, dopo l’udienza di ieri, ha disposto per loro i domiciliari nelle rispettive residenze senza restrizioni. I due giovani notav sono da poco usciti dal carcere di Torino e hanno poche ore di tempo per raggiungere le loro abitazioni, a San Mauro Torinese l’uno e a Bergamo l’altro.

Nella giornata Continue reading