Feb 9 2015

Amnistia e indulto 2015, ultimissime news

inducchioAMNISTIA E INDULTO 2015 FUNZIONE RIEDUCATIVA DELLA PENA – Grande attenzione al tema delle carceri italiane, sia in senato mediante l’esame dei decreti su amnistia e indulto 2015, sia da parte del nuovo presidente della Repubblica Mattarella, sia degli esponenti dei vari partiti politici, primo tra tutti il leader dei Radicali Marco Pannella, ricevuto nei giorni scorsi proprio dal neoeletto Capo dello Stato, per affrontare temi importanti quali quello del problema carcerario. Il Presidente della Repubblica uscente Giorgio Napolitano, nel suo messaggio alle Camere, ha ricordato quanto il sovraffollamento cronico cui sono soggette le carceri italiane sia incostituzionale poiché mina alla base la stessa finalità rieducativa della pena. Continue reading


Gen 4 2015

Carceri, amnistia e indulto

amnistia_indultogovernorenziGiustizia, indulto e amnistia, Ferri: le carceri non devono essere considerate come dei luoghi punitivi tout court.

“La delega al governo per la riforma dell’ordinamento penitenziario contiene un principio importante: le carceri non devono essere considerate come dei luoghi punitivi tout court, dove i detenuti sono abbandonati al loro destino”. Lo ha sottolineato in un comunicato stampa il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri. “Non è in questo modo – ha detto l’esponente del Governo Renzi che al momento non prevede ipotesi di amnistia e indulto 2015 – che il carcere può svolgere una funzione educativa e riabilitativa per chi ha sbagliato”. Continue reading


Mag 8 2013

Monta la protesta al Pagliarelli I detenuti: “Amnistia e indulto”

cordatesaUna lettera scritta a mano e firmata dai detenuti del carcere Pagliarelli di Palermo. Con le firme depositate presso “l’ufficio competente della casa circondariale che provvederà su richiesta a renderle note”. Due pagine e mezzo rivolte al ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri principalmente e dopo al partito dei Radicali italiani e dal garante dei detenuti in Sicilia.

Il messaggio è chiaro e diretto: i detenuti del Pagliarelli chiedono che venga emesso il provvedimento di “amnistia e indulto” (scritto in maiuscolo nella lettera) “per porre fine ad una realtà indegna per una società civile, sviluppata, promotrice di molte campagne per la difesa dei diritti inviolabili e inalienabili dell’uomo, quale l’Italia è, ma che sull’argomento carceri e trattamento detenuti ne esce mutilata e invalida come Continue reading


Mag 1 2013

Amnistia, protesta nel carcere di Pontedecimo

carcere sovraffollamento 0109Genova – Protestano i detenuti di Pontedecimo. Da alcuni giorni e per alcuni momenti della giornata hanno dato e danno vita alla rumorosa battitura delle suppellettili alle inferriate delle celle e al rifiuto del vitto dell’Amministrazione. Manifestazione che, iniziata congiuntamente nella sezione detentiva maschile ed in quella femminile, vede ora coinvolti solamente i detenuti.
“Si tratta di una manifestazione in linea con quelle in atto in altre città d’Italia, peraltro sollecitate dai Radicali e da Marco Pannella, rumorosa ma pacifica – sottolinea Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe – Va detto che noi poliziotti non crediamo che l’amnistia, da sola, possa essere il provvedimento in grado di porre soluzione alle criticità del settore. Quel che serve sono vere riforme strutturali sull’esecuzione della pena: riforme che non vennero fatte con l’indulto del 2006, che si Continue reading


Mar 5 2013

Turchia: Erdogan esclude ipotesi dell’amnistia generale per il Pkk “niente grazia agli assassini”

images (1)Il premier turco Recep Tayyip Erdogan ha escluso qualsiasi ipotesi di amnistia generale verso i ribelli indipendentisti curdi, mentre sono in corso dei negoziati fra in servizi segreti di Ankara e il leader storico del Pkk, Abdullah Ocalan. “Non siamo autorizzati a concedere la grazia agli assassini, non ci occuperemo di tale questione”, ha ribadito Erdogan le cui dichiarazioni sono state riportate dall’agenzia ufficiale turca, Anatolia. I contatti con Ocalan – condannato all’ergastolo e detenuto nel carcere di Imrali – hanno come obbiettivo il disarmo del Pkk, organizzazione considerata come terroristica dalla Turchia e dagli alleati occidentali di Ankara.

Fonte: Tm news


Feb 11 2013

Montenegro: 400 detenuti in sciopero fame

cordatesaCirca 400 detenuti di un carcere presso Podgorica, la capitale del Montenegro, hanno cominciato oggi uno sciopero della fame per chiedere una legge di aministia. Ne hano dato notizia i media locali.

In un documento fatto pervenire ai giornali, i detenuti lamentano per il cronico sovraffollamento delle prigioni, per l’assistenza sanitaria inadeguata, per la cattiva qualità del cibo. Dal carcere non è stato possibile ottenere una conferma della protesta.


Gen 3 2013

Repubblica Ceca: amnistia per 7000

L’ha decretata il presidente Klaus: è la più grande da quella di Havel nel 1990
 
amnistiaPRAGA – Fuori tutti. O quasi. A venti anni dalla divisione pacifica nella ex Cecoslovacchia, il presidente ceco Vaclav Klaus ha decretato martedì un’amnistia parziale per i detenuti: i primi rilasciati potranno uscire dalle prigioni già da mercoledì. Secondo le stime, saranno circa settemila su un totale di 23 mila. Si tratta della più grande amnistia dopo quella decretata dall’ex presidente dissidente Vaclav Havel nel 1990, quando nell’ex Cecoslovacchia furono rimessi in libertà 23 mila prigionieri (16 mila nella sola Repubblica Ceca), circa i due terzi dei 31 mila detenuti.