Feb 19 2015

Prigionieri G8 – Alberto Funaro fuori dal carcere

7_gggAlberto da pochi giorni è uscito dal carcere! Dopo due anni e mezzo nelle carceri italiane per i fatti di Genova2001 per i quali 10 persone sono state condannate con i reati di devastazione e saccheggio, Radiondarossa ha potuto riabbracciare il suo redattore e avere la possibilità di averlo in affidamento in prova. Ma Genova non è finita visto che ancora delle altre compagne e compagni sono in carcere e che per sostenerli servono delle risorse economiche.

Portiamo la nostra solidarietà scrivendo a Marina e Gimmy:

Marina Cugnaschi
c/o C.R. di Bollate – Via Cristina Belgioioso 120
20157 Milano

Francesco Puglisi
C.C. di Rebibbia Nuovo Complesso (G9 cella 9 – piano 2 sezione c)
Via Raffaele Majetti 70
00156 Roma

Informa-azione.


Ago 28 2013

Repressione No Tav – Giobbe libero!

Diffondiamo da informa-azione

cordatesaApprendiamo che Giobbe, arrestato per la cacciata di uno sbirro fotografo, verrà scarcerato nella serata del 27 agosto 2013 e sottoposto alle misure cautelari dell’obbligo di dimora e del rientro notturno. Nella stessa giornata, la procura di Torino mette in atto un nuovo attacco repressivo per i blocchi dei tir avvenuti nel tentativo di impedire il trasporto dei componenti della “talpa”.


Ago 22 2013

Tunisia, Amina fuori dal carcere

cordatesaAmina Sboui, l’attivista Femen tunisina detenuta nel suo Paese da metà maggio e divenuta icona della protesta contro l’integralismo islamico, è uscita dal carcere dopo che la giustizia tunisina ne ha ordinato la scarcerazione. I suoi sostenitori hanno diffuso sul web una foto della giovane che, fuori dal carcere, fa il segno di vittoria. “Adesso è con la famiglia e spero che sia del tutto al sicuro”, ha detto il suo avvocato.

Fonte

 

 

 


Lug 29 2013

Israele approva i negoziati e la liberazione di detenuti palestinesi

cordatesaIl governo israeliano ha approvato la scarcerazione di oltre 100 prigionieri palestinesi. Questa misura è stata presa nell’ambito degli sforzi per rilanciare il processo di pace tra Israele ed i palestinesi.
Secondo i media israeliani, la decisione è stata presa dopo un acceso dibattito. 13 ministri hanno votato a favore della liberazione, mentre 7 contro.
I prigionieri palestinesi saranno liberati gradualmente dopo l’inizio dei colloqui Continue reading


Lug 20 2013

Turi lascia il carcere, domiciliari in una cooperativa antimafia

cordatesaArresti domiciliari da scontare in una cooperativa sociale antimafia di Partinico, in provincia di Palermo, per l’attivista “No Muos”, Turi Vaccaro, 59 anni, arrestato lo scorso 10 luglio per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, nel corso delle celebrazioni per il settantesimo anniversario dello sbarco alleato a Gela. La misura meno afflittiva è stata decisa dal giudice Fabrizio Molinari che ha accolto l’istanza presentata Continue reading


Giu 18 2013

Op. Ardire – Scarcerati Alessandro e Giuseppe, Paola e Giulia libere dai domiciliari

Diffondiamo da Informa-azione

cordatesaStamattina 12 giugno, Alessandro e Giuseppe sono stati rilasciati dal carcere di Ferrara, hanno l’obbligo di dimora rispettivamente a Montegabbione (TR) e Catania, le firme dalla polizia e l’avviso orale. Alessandro ha le firme due volte al giorno.

La scarcerazione è avvenuta in seguito al rifiuto da parte del giudice dei 6 mesi di proroga proposti dalla procura di Milano, che dall’autunno del 2012 ha assunto la Continue reading


Mag 25 2013

Torino – Ai domiciliari Marianna, Camille, Erman e Luca

cordatesadiffondiamo da  informa-azione

Apprendiamo che Marianna e Camille, compagne arrestate nelle ultime settimane – principalmente per non essersi fatte “spegnere” dalla misura cautelare dell’obbligo di firma, sono state scarcerate e trasferite agli arresti domiciliari; per Marianna con tutte le restrizioni possibili.

riceviamo e diffondiamo aggiornamenti sui due compagni della Ca’ Blatta arrestati nei giorni scorsi:

Erman ai domiciliari in Torino, senza restrizioni particolari; Luca obbligo di dimora in provincia di Varese.
Il processo potrebbe non essere per direttissima, come invece annunciato in precedenza. Stanno bene.


Mag 3 2013

Cile: Scarcerata Roxana con pesanti restrizioni. Yaritza e Ariadna restano in carcere.

puzzlechiaveOggi 2 Maggio 2013, si è svolto nel Tribunale di Garanzia di Temuco la revisione al carcere
preventivo a cui era sottoposta Roxana Marin Laurie assieme ad altre due studentesse. La Difesa portata avanti dall’avvocato del Centro d’Investigazione e Difesa Sur, Karina Riquelme ha sollecitato il cambio della misura cautelare in una meno dura prevista dalla legge.

Il Pubblico Ministero finalmente ha accettato la richiesta dalla Difesa, principalmente per l’avanzato stato di gravidanza (5 mese) della studentessa d’infermeria. Invece l’infame rappresentante dell’Intendenza Regionale dell’Araucania si è duramente opposto dichiarando che la messa in libertà della studentessa significherebbe un “pericolo per la sicurezza della Continue reading


Mar 30 2013

Marocco, dopo un anno di carcere torna libero rapper anti-governo

el-haqedCasablanca (Marocco), 29 mar. (LaPresse/AP) – Il rapper marocchino Mouad Belghouat, noto come el-Haqed e molto attivo nel sociale, è stato rilasciato dopo un anno di carcere. Era stato condannato per insulti alla polizia. Parlando con la stampa dopo la scarcerazione, il rapper ha dichiarato che il periodo di detenzione è stato molto difficile e che ora si concentrerà su musica e studio. Belghouat, 26 anni, aveva scritto le canzoni utilizzate nel 2011 dal movimento filodemocratico che chiese riforme e la fine della corruzione nel Paese nordafricano. Nei suoi brani il cantante attaccava il re e i ricchi uomini d’affari del Marocco, mentre il testo di ‘Dogs of the State’ (i cani dello Stato) critica la polizia, definendola brutale e ingiusta. La condanna contro il rapper scattò in particolare a causa del video della canzone, giudicato offensivo verso la polizia.

Fonte: l’Unità