Mag 2 2018

Bollettino Anticarcerario di CordaTesa – Aprile 2018

MORTI DI CARCERE

1 – SALERNO – Cinquantenne muore in carcere

8 – FIRENZE – Detenuto si suicida in cella a Sollicciano

13 – TREVISO – Quarantunenne si toglie la vita in cella

22 – VELLETRI – Settantasettenne muore dopo infarto in carcere

23 – BUSTO ARSIZIO – Diciannovenne si impicca in cella

24 – CHIETI – Trentasettenne suicida nel bagno della prigione

PRIGIONIER* IN LOTTA

5 – ROSSANO –  Rivolta in carcere, aggrediti 7 secondini

5 – SIRACUSA – Aggredito un agente

7 – SARDEGNA – Detenuti in rivolta, tensione al carcere di Is Arenas

7  – CASTROVILLARI – Brutale aggressione in carcere, due agenti feriti alla testa

8 – BENEVENTO – Tensione in carcere per la protesta di un detenuto e un tentato suicidio

8 – RIETI – Rapper in isolamento per la canzone denuncia dal carcere contro il carcere

9 – FROSINONE – Telefono senza fili per i detenuti del carcere di Cassino

10 – TARANTO – Prigioniero aggredisce guardie

11 – SALUZZO – Aggressione ai danni di tre agenti

11 – LUCCA – Violenta aggressione ad un secondino

11 – PRATO – Ispettrice aggredita da un detenuto

12 – CROTONE – Intervengono per sedare una rissa, 2 agenti feriti

14 – ALESSANDRIA – Agente in ospedale dopo aggressione subita

18 – GENOVA – Detenuto si cuce la bocca per protesta

18 – FROSINONE – Detenuto straniero prende a calci e pugni gli agenti

19 – VITERBO – Padre e figlio detenuti aggrediscono e svuotano estintore contro le guardie

20 – ALESSANDRIA – Due guardie aggredite da un detenuto nel carcere di San Michele

26 – AVERSA – Detenuto manda all’ospedale due agenti

26 – LECCE – Tre guardie penitenziarie sono state aggredite nel reparto di osservazione psichiatrica

27 – PESCARA – Detenuto sale sul tetto per protesta e minaccia di buttarsi

29 – FIRENZE – Agente di custodia aggredito a Sollicciano. Prognosi di 20 giorni

30 – PALERMO – Detenuto aggredisce due agenti, tensione nel carcere

EVASIONI

10 – POTENZA – Evasione di massa dal CPR di Palazzo San Gervasio e sciopero della fame

11 – MESSINA – Detenuto tenta di oltrepassare il muro di cinta, fermato all’ultimo

15 – MONZA – Detenuto approfitta della gara in carcere per tentare la fuga

16 – SALERNO – Si arrampica sui muri e fugge dal carcere

24 – PALERMO – Evade dal carcere dopo un permesso premio, arrestato per una soffiata

26 – SANREMO – Detenuto scappa ancora in manette dall’ospedale

30 – NAPOLI – Giovane detenuto evade dal carcere di Nisida: persa ogni traccia

NOTIZIE INFAMI

3 – SPOLETO – Nuovo reparto psichiatrico

6 – MODENA – A Modena riapre il CIE, sarà CPR

6 – ITALIA – Cresce il rischio “suicidio” tra gli agenti

9 – BUSTO ARSIZIO – Il carcere torna a scoppiare “ma i diritti umani sono rispettati”

11 – SARDEGNA – Carcere senza carcerieri, la Cec di Coriano

14 – BOLLATE – Nel 2017 500.000 euro dai detenuti per l'”affitto”

16 – MATERA – Soldi per far entrare pacchi nel carcere di Matera

17 – CAMPOBASSO – 130 sbirri ed un elicottero per perquisire e non trovare niente nel carcere

29 – NAPOLI – Detenuto napoletano in coma, ipotesi pestaggio nel carcere di Poggioreale

30 – FERRARA – Spaccio e botte in carcere, ispettore della Penitenziaria indagato

RESTO DEL MONDO

1 – MESSICO – Detenuti in rivolta a La Toma: almeno sette poliziotti uccisi

5 – VIETNAM – Quasi 100 dissidenti in carcere

11 – BRASILE – Evasione di massa dal carcere di Belem,  19 fuggitivi uccisi e 1 guardia

15 – FRANCIA – Tolosa , Ammutinamento nel carcere di Seysses e scontri nel quartiere di Reynerie

16 – USA – Rissa in un carcere di massima sicurezza. Sette morti e 17 feriti

20 – TURCHIA – Oltre 69mila studenti in carcere

28 – SIRIA – Prigione di As Suwayda, detenuti in sciopero della fame

 

CLICCA QUI E DIFFONDI  LA VERSIONE STAMPABILE


Apr 18 2013

Aggressione in carcere: detenuto con problemi psichici ferisce un poliziotto

aUn agente di polizia penitenziaria aggredito da un detenuto nel carcere di Bari: a denunciare l’episodio è il segretario generale della Uil penitenziari, Eugenio Sarno. Secondo quanto riferito dal sindacalista, il recluso, affetto da problemi psichici, avrebbe aggredito e picchiato il poliziotto durante il trasferimento da una sezione all’altra, provocando all’agente una sospetta frattura del femore e varie ferite.

“Quelle delle aggressioni in danno al personale in servizio negli istituti penitenziari – sottolinea il sindacalista – costituisce una delle problematiche più cogenti della difficile quotidianità penitenziaria. Il corpo di polizia penitenziaria paga un tributo salatissimo, tanto che nell’ultimo triennio sono più di 1800 le unità che hanno riportato ferite conseguenti ad aggressioni”.

“Per quanto riguarda la gestione dei detenuti e detenuti psicopatici – conclude – non possiamo non rivolgere ai vertici dell’amministrazione penitenziaria l’invito che nell’ambito della realizzazione dei circuiti penitenziari vengano individuate e predisposte aree detentive nelle quali oltre ad un percorso custodiale possa affiancarsi un adeguato sostegno e trattamento sanitario”.

Fonte


Mag 12 2010

CARCERI POLVERIERE

 

Sempre più esplosiva la situazione nelle carceri italiane.

pronti ad esplodereL’aggressione di un detenuto ad un appartenente al Corpo di Polizia
penitenziaria, avvenuta ieri  sera (11 maggio) nel carcere di Benevento e di un sovrintendente di polizia penitenziaria in quello di Como da parte di una detenuta sono gli ennesimi segnali della tensione che si registra nelle sovraffollate
carceri italiane e che rischia di acuirsi ulteriormente con
l’approssimarsi del periodo estivo.

Lo scorso anno il bilancio di poliziotti penitenziari feriti da detenuti
è stato di circa 380. E ci riferiamo solo a diagnosi superiori ai
cinque giorni. Con il poliziotto penitenziario ferito ieri a Como nel
2010 siamo già a 72 , a cui debbono aggiungersi anche due medici e
cinque infermieri feriti durante le loro prestazioni in ambito
penitenziario.
È evidente che questo delle violenze e delle
aggressioni è un problema che non si ripercuote solo sull’ordine interno
ma anche sulla funzionalità dei servizi, generando assenze per
convalescenze. L’altro giorno ad Opera un detenuto ha simulato un
suicidio per poi aggredire, spezzandogli un braccio, l’agente che si era
prodigato per salvarlo.

E nel frattempo viene resa pubblica la relazione del Comitato europeo per la
prevenzione della tortura relativa alle condizioni degli Ospedali
psichiatrici giudiziari in Italia. Dal rapporto emergono fatti
sconcertanti: violenze, abusi, uso indiscriminato della contenzione
(legare il paziente al letto, serrando polsi e caviglie, 24 ore su 24, a
volte per giorni e giorni).

Anche lì come
nelle caserme, nelle prigioni, nei centri di identificazione e di
espulsione per stranieri, le violenze, i soprusi, le umiliazioni sono
all’ordine del giorno. E a volte qualcuno lì trova la morte. E non
accade di rado.