Ago 23 2013

Indonesia: 30 evadono da carcere Sumatra

cordatesaUna trentina di detenuti sono evasi da una prigione sovraffollata di Labuhan Ruku, nel nord dell’isola indonesiana di Sumatra. Lo hanno riferito le autorità precisando che nel carcere è scoppiata una rivolta e che una trentina di detenuti sono riusciti a fuggire.

Le televisioni hanno trasmesso le immagini di diverse parti della prigione in fiamme, mentre poliziotti e soldati dispiegati all’esterno sparavano colpi d’avvertimento. (ANSA).

Guarda il video


Mag 14 2013

5 evasi da un carcere vodese, Losanna

cordatesaDal carcere vodese di Bois-Mermet, nei pressi di Losanna, cinque detenuti sono fuggiti grazie ad alcuni complici all’esterno.

La fuga è avvenuta questa mattina, verso le 10.40, durante l’ora d’aria nel campo da calcio del penitenziario. Lo ha reso noto il portavoce della polizia cantonale Jean-Cristoph Sauterel, secondo il quale nonostante le ricerche dei fuggiaschi ancora nessuna traccia.

La fuga in breve

Stando alle autorità, Continue reading


Feb 13 2013

Ecuador – 19 detenuti fuggiti dalla prigione La Roca

E ‘collegato alla prigione costiera (km 19 della strada per Daule) ed è conosciuto come La Roca, può essere considerato un carcere di massima sicurezza, tuttavia, ieri, attorno alle 19:00, diciannove detenuti sono riusciti a fuggire dalla parte posteriore, da informazioni ufficiali.

 Three-prisoners-escape-from-Haripur-prisonNé le autorità penitenziarie, né i membri delle Forze Armate e speciali gruppi operativi (GOE) di intervento e di soccorso (GIR), che, hanno fatto parte della ricerca degli evasi, hanno dato informazioni.

Il colonnello William Ramos, capo della operazione di ricerca, ha detto che in effetti i fuggitivi erano 19 e che appartenevano ai gruppi criminali noti come I Choneros, Zambrano, Vernaza e Lopez, considerati altamente pericolosi. Viene anche menzionato Caranqui Oscar, che sta scontando una condanna per narcotraffico.

Sul suo account Twitter, il Ministero della Giustizia ( @ Justicia_Ec ) ha confermato la fuga e che si indaga su quelli appartenenti al gruppo dei Los Choneros, ma ha negato che tra loro c’ era Caranqui.

Durante questa trascrizione di stampa si sa che la zona è stata transennata. Non è stato stabilito per quanto tempo l’operazione di rastrellamento andrà avanti, ma sicuramente fino quando  la ricerca all’interno e all’esterno della prigione si sarà dimostrata esauriente.

Fonte