Dic 17 2013

Poliziotti si fingono studenti per un semestre e fanno arrestare 22 compagni

cordatesaPoliziotti si fingono studenti per un semestre e fanno arrestare 22 compagni. Il loro aspetto giovanile aveva ingannato i colleghi di corso per ben sei mesi. Alla fine della missione sono riusciti a far arrestare 22 liceali per reati legati agli stupefacenti.
La sezione anti-narcotici del commissariato di Riverside County, in California, deve aver preso spunto dalla trama di 21 Jump Street, il film in cui gli attori Channing Tatum e Jonah Hill erano agenti travestiti da studenti.

Fatto sta che i due agenti della narcotici di 18 e 19 di Riverside County, in California, hanno frequentato l’11esimo grado della scuola, anno frequentato da studenti di 16-17 anni. Durante la loro attività sotto copertura hanno scoperchiato attività illegali legate al consumo di droghe leggere e pesanti come Marijuana, Metanfetamina, Cocaina, Crack e pillole vendibili solo sotto prescrizione medica. I poliziotti durante la loro attività non si sono limitati a far arrestare i loro compagni di scuola, ma anche giovani di un altro istituto.

Le autorità di polizia di Riverside County – secondo quanto spiegato in un comunicato – hanno spiccato 25 mandati di arresto per studenti di due diverse scuole. Tre studenti erano assenti alle lezioni durante l’arrivo della polizia e sono attualmente latitanti. Due dei ragazzi arrestati sono maggiorenni: Serina Ramirez di 18 ani e Erick De La Cruz di 19, prelevati mentre erano in classe presso la Perris High School. Gli altri erano nei locali della Paloma Valley High School. I maggiorenni rischiano pene maggiori rispetto ai minorenni, per i quali si sono spalancate le porte del carcere minorile.

“Beh devo ammettere che è stata una situazione che mi hafatto paura”, ha dichiarato alla Riverside Press Enterprise Travor Steinrichter, studente sedicenne – Gli agenti sono entrati in classe mentre c’era lezione di storia e hanno arrestato un mio amico”. “A volte pensi di poterti fidare di alcune persone, ma non è proprio così”, ha dichiarato Bruce Hollen, anche lui sedicenne. Dall’ufficio dello sceriffo hanno spiegato che la maggior parte dei ragazzi sono stati arrestati per reati legati a piccole quantità di marijuana.

Fonte


Set 18 2013

Lettera di uno studente dal carcere di San Vittore

cordatesa

Diffondiamo da spomilano
Qui di seguito pubblichiamo la lettera di uno studente della facoltà di Scienze Politiche, militante nell’assemblea di facoltà, arrestato lo scorso 4 settembre con l’accusa di aver preso parte agli incidenti che hanno provocato il ferimento di un altro studente ad una festa in Statale:
AGLI STUDENTI E ALLE STUDENTESSE, AI LAVORATORI E ALLE LAVORATRICI DELL’UNIVERSITA’ STATALE DI MILANO.
Settant’anni sono passati da quel 8 settembre. Quel giorno nel nostro Paese si ricominciava a sperare alla fine della guerra e del fascismo.
Triste anniversario per scrivere queste parole, anche perché dopo quella data le violenze non finirono. Iniziò la lotta partigiana per cacciar via i nazis

ti e i fascisti nostrani (i repubblichini) che occupavano le nostre città e le nostre campagne.