Apr 15 2017

Prato – Colpisce l’agente penitenziario con la stampella

Giornata da incubo per il Reparto di Polizia Penitenziaria del carcere di Prato, dove si è consumata l’ennesima aggressione di un appartenente alla Polizia Penitenziaria da parte di un detenuto.
“E’ stata una giornata da incubo”, spiega Pasquale SALEMME, segretario regionale per la Toscana del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo della Categoria. “Giovedì, un detenuto di origini italiane, appartenente al circuito detentivo di Alta Sicurezza, nel corso della mattinata aveva posto in essere un gesto di autolesionismo, mediante l’ingerimento di corpi estranei, per cui si era reso necessario l’invio urgente in luogo esterno Continue reading

Mar 8 2017

Prato – poliziotti aggrediti in carcere

Torna alla ribalta della cronaca la Casa Circondariale di Prato, ove nella serata di lunedì 6 Marzo, verso le ore 19:00, si è consumata l’ennesima aggressione in danno di due appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria. Autore dell’evento un ristretto di nazionalità nigeriana, condannato in via definitiva per i reati di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, ristretto in sezione detentiva a “regime chiuso”, destinata all’accoglienza dei detenuti nuovi giunti dalla libertà, di coloro, che nel corso della detenzione si sono contraddistinti per l’esecuzione di numerosi gesti autolesionistici e da alcuni soggetti contraddistinti da problematiche di natura psichiatrica. Continue reading


Ago 22 2013

Carceri: uomo si impicca a Prato, fiamme a Sollicciano

cordatesaUn uomo di 45 anni, arrestato per rapina e in attesa di giudizio, si e’ suicidato ieri nel carcere di Prato. Ha aspettato che gli altri detenuti uscissero dalla cella per l’ora d’aria e si e’ impiccato. “La notizia dell’ennesimo detenuto suicida – commenta Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria – questa volta nel carcere di Prato, e’ sempre una sconfitta per lo Stato. Essendo l’ennesimo tragico caso di morte in carcere, bisognerebbe darsi concretamente da fare per un ripensamento complessivo Continue reading