Feb 26 2013

Rugby e carcere – “Il senso di una meta” raddoppia: ora anche a Bollate.

carcereDopo sei anni di impegno al Beccaria comincia una nuova avventura presso la Casa di Reclusione di Bollate.

Questa volta si tratta di adulti che, grazie alla collaborazione con la Cooperativa Trasgressione.net, avranno la possibilità di approcciare il rugby.

Si comincia lunedì  18 marzo alle 14,30 con il primo allenamento settimanale.

Oltre a portare il rugby e i suo valori all’interno della “Casa” l’auspicio è quelli di creare una vera e propria società che possa partecipare alle attività federali.

Responsabile del progetto è Sergio Carnovali coadiuvato da Federico Pozzi; stante il numero degli iscritti servirà un congruo numero di volontari. Chi fosse disponibile può contattare direttamente Federico. fedepozzi@hotmail.it

Fonte