Carcere Trento: abuso mezzi correzione

cordatesa(ANSA) – TRENTO, 6 MAG – Imputato per un presunto abuso di autorita’, il giudice ha deciso per la derubricazione del reato in abuso di mezzi di correzione. Si e’ concluso cosi’ con 20 giorni di reclusione e 1.000 euro di risarcimento (pena sospesa) il processo di primo grado nei confronti di Fabio Piazza, delegato sindacale del Sinappe al carcere di Spini di Gardolo, a Trento. Un detenuto aveva lamentato di avere subito un trattamento esagerato: l’avrebbe chiuso in un luogo in cui non potesse nuocere ad altri.


Comments are closed.