Dic 5 2017

Torino, scoppia un incendio nel carcere minorile: ustionati tre giovani detenuti, due sono gravissimi

Tre giovani detenuti del carcere minorile “Ferrante Aporti” di Torino, due tunisini e un russo, sono rimasti ustionati questa sera in un incendio scoppiato all’interno della struttura. A provocarlo, secondo i primi accertamenti, sarebbero stati alcuni reclusi che, per motivi ancora da chiarire, hanno dato fuoco a un materasso e ad alcune suppellettili e sono stati poi fermati dagli agenti della Polizia penitenziaria. Due dei giovani sono stati trasportati al Cto, entrambi in codice rosso: le preoccupazioni maggiori sono per le vie respiratorie. Le condizioni del terzo, un tunisino, non destano preoccupazioni.

A denunciare l’ultimo episodio di una lunga serie di violenze e tensioni crescenti all’interno dell’istituto di pena minorile torinese è Leo Beneduci, segretario generale del Continue reading


Nov 10 2014

Carceri: Biella, detenuto incendia cella, agente intossicato

(AGI) – Biella, 10 nov. – Un agente di polizia penitenziaria in servizio nella casa circondariale di Biella e’ in ospedale da questa mattina a causa di un’intossicazione provocata dai fumi nocivi che si sono sviluppati quando un algerino 29enne, detenuto per reati a sfondo sessuale e con ancora nove anni da scontare in carcere, ha dato fuoco alla cella in cui si trovava con un altro detenuto, approfittando del fatto che il compagno si era recato a fare una doccia. Le fiamme hanno distrutto materassi e indumenti e, dopo aver spento l’incendio, l’uomo si e’ barricato in cella minacciando con olio bollente, bomboletta e accendino, chiunque tentava di avvicinarsi. .

Fonte