Foggia – nuova aggressione nel carcere del capoluogo dauno, ferito un agente

Una nuova violenta aggressione ai danni degli agenti della polizia penitenziaria è avvenuta nelle ultime ore nel carcere di Foggia. Per motivi ancora da stabilire, un assistente capo sarebbe stato aggredito ieri mattina da un detenuto di 48 anni, con problemi psichici ed esperto di arti marziali. L’uomo si era già reso protagonista pochi giorni fà di un’ altra grave aggressione, avvenuta nella sua cella, e che aveva coinvolto cinque agenti della polizia penitenziaria: anche in quell’occasione, per motivi poco chiari, l’individuo si sarebbe violentemente accanito contro i poliziotti, causando loro diverse ferite. L’uomo continua a essere molto temuto dagli stessi compagni di cella. Il carcere di Foggia detiene oltre 500 detenuti, ma la dotazione di personale di sicurezza viene ritenuta da alcune parti ridotta rispetto alle esigenze della struttura.

Fonte


Comments are closed.