Nuoro: detenuto 45enne stroncato da infarto mentre gioca nel campo di calcio del carcere

cordatesaTragica fine di un detenuto ieri all’interno del carcere di Nuoro di Badu ‘e Carros. L’uomo, Giampaolo Casula, 45 anni, di Tortolì, si è accasciato al suolo durante una partita di calcio, probabilmente a causa di un arresto cardiaco.
Un fulmine a ciel sereno che ha messo sotto choc sia gli altri detenuti che il personale della polizia penitenziaria che lavora all’interno del carcere.
L’uomo è stato colpito con tutta probabilità da un malore, anche se ancora manca l’ufficialità. Nel momento in cui ha avuto l’infarto stava giocando in porta. A nulla è servito l’intervento del medico del carcere, che dopo aver cercato di fare il possibile non ha potuto far altro che constatare il decesso del detenuto.
Disperazione e sgomento tra i compagni che stavano giocando assieme a lui, che da subito hanno capito che si trattava di qualcosa di grave. Anche se ancora manca la conferma ufficiale, nessuno ha dubbi sul fatto che si tratti di un infarto, tanto che non è stata neanche aperta un’inchiesta sull’accaduto. Il campo di calcio del carcere barbaricino di Badu ‘e Carros è uno spazio particolarmente apprezzato dai detenuti, e permette ogni giorno ai tanti costretti all’interno dell’istituto penitenziario di poter fare esercizio fisico all’aria aperta.

Fonte


Comments are closed.