Appello alla solidarietà con la prigioniera in lotta Noelia Cotelo Riveiro

riceviamo e diffondiamo:

carcel_13Noelia Cotelo Riveiro, di 26 anni di età, arrestata il due marzo 2008, avrebbe dovuto scontare due anni e quattro mesi per il furto di una macchina. E’ dentro da quasi sette anni.

Perché è un’anarchica. Perché ha aderito alla campagna Carcel=Tortura. Perché è reclusa, secondo la politica di sterminio attuata dallo stato spagnolo, nel regime speciale FIES. Perché si è ribellata ai soprusi ed alle violenze dei carcerieri maschi.

In due occasioni ha subito feroci pestaggi, nell’ottobre del 2012 e lo scorso 6 ottobre, dove per difendere un’altra reclusa le hanno provocato la frattura del setto nasale ed una caviglia a penzoloni, questo nel carcere di Albolote (Granada).

Noelia si trova attualmente nel carcere di Brieva (Avila), dove ha subito il pestaggio del 2012, minacce di morte e, dove ha denunciato una guardia per molestie.

Il 16 dicembre 2014 Noelia avrà un processo per “attentato” all’autorità, dove rischia altri pesantissimi anni di carcere. La vogliono seppellire viva, lei come tutte le altre!

L’arbitrio e la violenza sono la realtà del FIES, un carcere dentro un altro carcere, dove sono rinchiuse le prigioniere politiche e ribelli: è il momento di rompere l’isolamento.

anarchy_thumb[4]
Per scriverle:

Noelia Cotelo Riveiro
CP Brieva-Avila
Ctra de Vicolozano 05194
Brieva (Avila) Spagna


Comments are closed.