Sovraffollamento carceri, direttori penitenziari in sciopero della fame

cordatesaA digiuno anche 17mila detenuti per chiedere aiuto allo Stato

Milano, 12 set. (TMNews) – “Dal carcere di Milano fino al carcere di Palermo sono più di cento i direttori penitenziari e i provveditori regionali che hanno partecipato allo sciopero della fame fissato, in concomitanza con il digiuno di Papa Francesco, dal 7 al 9 settembre e promosso da Marco Pannella anche contro la violenza di Stato che si consuma, nostro malgrado, nelle carceri”. A rendere note le cifre è stato il segretario del sindacato dei direttori penitenziari, Rosario Tortorella, intervenuto ieri durante la puntata di Radiocarcere su Radio Radicale.

“Con questa partecipazione straordinaria dei direttori penitenziari – ha precisato Tortorella – abbiamo voluto far sentire anche la nostra voce perché non vogliamo più essere, o sembrare, complici di uno Stato che non è più in grado di applicare la propria legalità, quando noi invece vogliamo e dobbiamo essere messi in condizione di applicare la legge”.

Nel corso della puntata, oltre alla partecipazione dei direttori delle carceri, Pannella ha ringraziato “gli oltre 17 mila detenuti, ristretti in 33 carceri, hanno aderito allo sciopero della fame”, ha detto il leader radicale.

Fonte


Comments are closed.