Nov 17 2014

Italia in cella

Lager, penitenziario, prigione, casa circondariale..danno, pericolo, rischio, morte volontaria, suicidioimages (15)

 

 

Anni Suicidi Totale morti
2000 61 165
2001 69 177
2002 52 160
2003 56 157
2004 52 156
2005 57 172
2006 50 134
2007 45 123
2008 46 142
2009 72 177
2010 66 184
2011 66 186
2012 60 154
2013 49 153
2014* 38 122
Totale 839 2.360

* Aggiornamento al 16 novembre 2014

Fonte

OGGI:

Sassari: Bancali, tenta il suicidio in carcere

Il suo intento suicida,  sventato da un agente di Polizia penitenziaria che stava compiendo un ordinario giro di ricognizione e ha notato il detenuto che, dopo aver intessuto una corda con le lenzuola, aveva già stretto il cappio intorno al collo. La guardia carceraria ha immediatamente avvisato un collega e insieme sono entrati nella cella e hanno evitato il peggio.

Fonte

Emilia Romagna: un tentato suicidio a settimana

412px-Hieronymus_Bosch_040Ogni giorno nelle carceri  tre detenuti si lesionano il corpo ingerendo chiodi, pile, lamette, o procurandosi tagli sul corpo ed altri danno vita a colluttazioni. Ogni settimana, invece, un ristretto tenta il suicidio in cella. E’ quanto spiega il Sappe, sindacato di polizia penitenziaria, sugli eventi critici accaduti nelle carceri della regione nei primi sei mesi dell’anno. “Non so come si possa parlare di emergenza superata – ha detto Donato Capece, segretario generale del sindacato autonomo polizia penitenziaria – visto che in Emilia-Romagna si sono contati, dal 1 gennaio al 30 giugno 2014, il suicidio di un detenuto, quattro decessi per cause naturali, 478 atti di autolesionismo, 52 tentati suicidi, 209 colluttazioni e 74 ferimenti. Bologna, Piacenza e Modena sono le tre prigioni con il maggior numero di episodi di autolesionismo: 159, 126 e 89. E’ a Bologna invece che ci sono stati più tentati suicidi sventati dai poliziotti, 13. 74 le colluttazioni a Modena, 57 a Bologna, 24 a Rimini e 16 Reggio Emilia”. Per il sindacato “la situazione nelle carceri resta dunque sempre allarmante, nonostante in un anno il numero dei detenuti sia calato, in Emilia-Romagna, di oltre ottocento unità: dai 3.767 del 31 ottobre 2013 si è infatti passati agli attuali 2.937. Per fortuna delle istituzioni – ha concluso Capece – gli uomini della Polizia penitenziaria svolgono quotidianamente il servizio nelle carceri dell’Emilia-Romagna e dell’intero Paese con professionalità, zelo, abnegazione e soprattutto umanità, pur in un contesto assai complicato per il ripetersi di eventi critici”

Fonte

Sassari, detenuto tenta suicidiogal

“Nella tarda serata di ieri, alle 23:30 circa, un detenuto italiano di Alghero ristretto nell’Istituto Penitenziario di Sassari ha tentato il suicidio con un cappio rudimentale ricavato dalla tenda della doccia della cella dove si trovava ristretto.”
Il pronto intervento degli agenti di Polizia penitenziaria è stato provvidenziale e l’uomo è stato salvato.

Fonte

 

Le Vallette, duplice tentativo di suicidio

il carcere uccideHanno tentato di suicidarsi insieme, forse avevano anche preparato il loro piano per settimane. Quelle lenzuola su cui dormivano nella cella che condividevano al carcere di Torino Le Vallette sono diventate in cappio con cui in mattinata hanno tentato di impiccarsi alle inferiate delle finestre.
Protagonisti del drammatico gesto, sventato dalle guardie penitenziarie, due nigeriani detenuti appunto nella stessa cella.

Fonte