Carcere Sulmona, agente preso a pugni da detenuto

Un assistente di polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Sulmona (L’Aquila) è stato aggredito da un detenuto arrestato solo il giorno prima su un treno.

Il poliziotto sarebbe stato colpito con due pugni al volto.

L’assistente capo è ora ricoverato nel reparto di Pronto soccorso dell’ospedale dell’Annunziata. Al momento la prognosi è riservata.

A darne notizia è stato Mauro Nardella, segretario generale territoriale della Uil-Pa, il quale esprime solidarietà al collega e sottolinea, nello stesso tempo, la particolare situazione del supercarcere Peligno, conseguente alla grave carenza di organico.

“Stiamo pagando in maniera forte la carenza di organico – afferma Nardella – ad un organico già fortemente deficitario si aggiungeranno nei prossimi giorni altre nove defezioni legate a personale che ha vinto il concorso per ricoprire il ruolo di vice ispettore, figure che non saranno riassegnate a Sulmona”.

Fonte


Comments are closed.