Cremona – agente aggredito in carcere. In 6 mesi sono 417 colluttazioni in Lombardia.

aMILANO, 3 OTT – Sabato sera, un detenuto italiano di circa 25 anni, in carcere per aver commesso reati contro il patrimonio “ha aggredito senza alcuna ragione un agente di Polizia penitenziaria che è poi dovuto ricorrere alle cure dell’Ospedale civile a Cremona”. Lo denuncia il sindacato Sappe.

“L’agente – secondo la ricostruzione fornita dagli agenti penitenziari per bocca del Segretario regionale Sappe della Lombardia, Alfonso Greco – era solo nella sezione detentiva e, grazie alla sorveglianza dinamica, il detenuto era libero di muoversi tra i reparti. L’agente avrebbe tentato di attivate il pulsante di allarme contro le aggressioni presente nel Reparto ma la stesso non funzionava… Così è lasciata la Polizia Penitenziaria a Cremona, allo sbando e senza alcuna tutela: una vergogna”. Il Sappe ricorda infine che “nei primi sei mesi del 2016 nelle carceri della Lombardia si sono contati 417 colluttazioni e 51 ferimenti”.

Fonte


Comments are closed.