Lettera di Mauro Rossetti Busa dal carcere di Terni

diffondiamo da informa-azione

cordatesaMi chiamo Mauro Rossetti Busa e scrivo questa lettera dal carcere di Terni dove sono sottoposto al regime AS2 dal 2009, cioè da cinque anni. Sto scontando una condanna di anni undici per vari reati di cui alcuni “con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico”.

La maggior parte di questi reati l’ho commessa nelle precedenti carcerazioni all’interno di alcuni carceri, e vanno dal danneggiamento alle minacce contro corpi politici e magistrati che mi hanno giudicato. È tutta una classe politica di ciarlatani, e di conseguenza di merde, nessuno escluso!

Come ben sapete sono stato più volte indagato da varie procure perché fortemente sospettato di aderire ai gruppi antagonisti dell’estrema sinistra e fortemente sospettato oggi di far parte dell’anarco-insurrezionalismo per il mio avvicinamento di condivisione ideali, e se non altro per i fatti che avvennero a Firenze nel 2001, dove fui indagato per avere lanciato la molotov all’interno della banca toscana, e di aver fatto recapitare un plico esplosivo all’ex prefetto Achille Serra. Morale della favola ero indagato con altre persone ignote per associazione sovversiva. Reati che poi sono stati archiviati dopo cinque anni.

Beh, come vedete miei cari/e compagni non siete gli unici di essere perseguitati dall’intero regime fascista. Però come ho sempre detto, e lo riconfermo, me ne fotto delle loro leggi repressive, della loro classe politica e dello Stato.

Ora, se me lo permettete vorrei esprimere tutta la mia solidarietà e vicinanza al movimento NOTAV e verso tutto quel movimento antagonista e anarchico che è impegnati in quella lotta. La mia solidarietà vale anche per un ribelle prigioniero, Davide Delogu, a cui è stato applicato il 14bis ed è stato deportato via dalla sua terra e trasferito al carcere Pagliarelli di Palermo. La situazione per Davide si è aggravata perché come è arrivato al carcere Pagliarelli è stato messo in regime AS1 nonostante non abbia nessun reato associativo, reati di mafia o condanne di quello stampo. Ha solo condanne per reati comuni, e per questi reati non è prevista la reclusione in regime AS1. Si capisce però che è una vendetta compiuta da quegli infami solo perché ha aderito alla mobilitazione promossa dal coordinamento detenuti. Davide, io sono al tuo fianco, e devi sapere che non sarai solo.

Faccio appello a tutti/e compagni/e a scrivere a Davide Delogu:

Davide Delogu
c. c Pagliarelli
Via Bachelet 32
90129 Palermo

Vi mando il mio più grande abbraccio e un saluto ribelle anarchico

Terni, fine ottobre 2013
Mauro Rossetti Busa


Comments are closed.