Imbrattavano i muri, condannati per associazione a delinquere

cordatesaMilano, 27 settembre 2013 – Due writer sono stati condannati a Milano per l’accusa di associazione per delinquere finalizzata all’imbrattamento dal gup Alessandra Clemente che li ha giudicati con rito abbreviato. La pena che è stata loro inflitta è di sei mesi e venti giorni; i due imputati, rei confessi, si erano offerti nei mesi scorsi di risarcire il Comune di Milano effettuando lavori socialmente utili, come l’assistenza ad

anziani e disabili. I due risarciranno con un monte ore complessivo di 800 ore di servizi sociali, 400 a testa.

E’ una sentenza innovativa perchè stabilisce che quando un gruppo di persone imbratta i muri puo’ essere riconosciuto il reato di associazione per delinquere. Per altri due imputati, il gup ha trasmesso gli atti al Tribunale dei minori nell’incertezza sull’età degli autori dei graffiti quando cominciarono a ‘sporcare’ i muri.

Fonte


Comments are closed.