Evade dal carcere di Favignana, arrestato nella Capitale

cordatesaRoma – Associazione a delinquere, rapina a mano armata, truffa, evasione, traffico internazionale di autoveicoli e di stupefacenti. Con queste accuse Maurizio Sangermano, 56 anni, romano, ritenuto dagli investigatori collegato ad alcuni membri della banda della Magliana, era detenuto nel carcere di Favignana. Martedì scorso era riuscito ad evadere. Il Nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria è riuscito a rintracciarlo e arrestato a Roma. Maurizio Sangermano aveva fatto perdere le proprie tracce dopo la licenza oraria, prevista dalle 7 alle 15, che gli era stata concessa dal magistrato di sorveglianza di Trapani. L’uomo è riuscito a fuggire verso al Capitale, dove ha amici e parenti. E qui gli investigatori lo hanno arrestato dopo appostamenti presso alcune abitazioni e grazie all’ausilio di fonti confidenziali. Sangermano era già pronto a fuggire di nuovo verso la Spagna. Si era infatti già procurato documenti falsi, carta di identità, tessera sanitaria e patente guida.

Fonte


Comments are closed.